MICOLOGIAMESSINESE

 

Cisto


Home CHIAVI Sommario Commenti Novità Glossario

 

 

 

Home
Indice fotografico
Indice Funghi
Nomi dialettali
Monti Peloritani
MONTI NEBRODI
Attività
Tossicita
CONSIGLI
RICETTE
ALBERI
LIBRI
REGOLAMENTI
Andar per funghi
STORIA
POESIA
VACANZE

 

Genere CISTUS

 

Descrizione e foto di alcune specie di Cisto comuni in Sicilia

 

 

Cistus creticus o Cisto di Creta

 

Cistus crispus

Il cisto dalle foglie crespe è raro in Italia ed in Sicilia cresce in limitate zone della provincia di Messina.

I suoi duri semi sopravvivono agli incendi.

 

Cistus monspeliensis  L.

Cisto marino

Il Cisto marino è un piccolo arbusto denso, molto aromatico, ghiandoloso, appiccicoso, alto 30-100 cm.  Possiede numerosi rami pelosi, a portamento inizialmente eretto poi decombente.

Foglie: sessili, trinervie, strettamente lanceolate, larghe 3-8 mm e lunghe 2-5 cm, ad apice acuto, di colore verde scuro; pagina superiore rugosa e solcata dalle nervature, pagina inferiore tomentosa; margine fogliare revoluto.

Fiori: ermafroditi, di diametro 2-3 cm, riuniti in gruppi di 2-8 in infiorescenze cimose unilaterali lunghe 2-4 cm. Peduncoli fiorali sottili e pelosi; sepali 5, i maggiori di 3-4 mm (larghezza) x 4-6 mm (lunghezza); petali bianchi, spesso con una macchia gialla alla base, lunghi circa 10 mm; stilo quasi nullo. Fioritura in aprile-maggio. La durata del singolo fiore è effimera (un solo giorno), ma i fiori sono prodotti in abbondanza per alcune settimane.

Frutti: capsule loculicide di colore bruno, di 4-5 mm di diametro, contenenti numerosi semi. I semi sono molto piccoli (circa 1.250.000 per kg) e di forma poliedrica. Maturazione completa delle capsule in luglio-agosto. I frutti secchi persistono a lungo sulla pianta anche dopo la loro apertura. Per la loro abbondanza, d’estate conferiscono il tipico colore ”bruciato” alla pianta. I semi dei cisti sono termoresistenti. Dopo il passaggio del fuoco la germinabilità in campo di questa specie aumenta. Cistus monspeliensis è una delle specie più resistenti alle alte temperature.

Habitat: Macchia e gariga; nella gariga spesso è specie dominante su superfici estese. Altitudine: in genere 0-700 m s.l.m., nel Sud e nelle Isole fino a 1300 m.

 

Cistus salvifolius

Cisto femmina

 

Il Cisto femmina è un cespuglio che può raggiungere anche un metro di altezza e intrecciato con altri raggiungere una decina di metri di lunghezza e formare ammassi impenetrabili.

Il nome Cistus salvifolius deriva dalla somiglianza della sua foglia con quella della Salvia.

Ha foglie ovate o ellittiche con una sola nervatura evidente, e superficie rugosa.

I fiori, di diametro di 5 cm, hanno petali bianchi, più lunghi dei sepali.

Comune sui Monti Peloritani di Messina ed in tutta la Sicilia.

 

Sei di Messina? vieni a trovarci al Dopolavoro Ferroviario il mercoledì ore 17,00.

Cerca nel sito

Per cercare nella pagina utilizza il tasto "trova" del browser (CTRL+F)

 



Home Su Cisto Erica Mimosa spinosa Platano orientale

Pagine viste dal 08/6/2014 

Privacy Policy

© 2003-2017 F. Mondello. Tutti i diritti riservati.
E' vietato riprodurre foto e testi di questo sito senza autorizzazione.

Contatti