MICOLOGIAMESSINESE

 

Amanita ponderosa


Home CHIAVI Sommario Commenti NovitÓ Glossario

 

 

 

Home
Indice fotografico
Indice Funghi
Nomi dialettali
Monti Peloritani
MONTI NEBRODI
AttivitÓ
Tossicita
CONSIGLI
RICETTE
ALBERI
LIBRI
REGOLAMENTI
Andar per funghi
STORIA
POESIA
VACANZE

 

Amanita ponderosa Malenšon & Heim

Cappello: 6-12 cm, inizialmente emisferico, poi convesso, infine irregolarmente piano-convesso, con ampi lembi di velo generale ocracei; bordo liscio ricoperto, da giovane, da residui cremoso-fioccosi. La cuticola sotto i lembi di velo Ŕ viscida, burrosa, poi, una volta scoperta, diviene asciutta, bianca con sfumature rosate, poi ocracea, infine rosso mattone.

Lamelle: libere, strette, con poche lamellule tronche, bianche, presto color crema, poi ocracee nelle lesioni e sul filo, infine ocra-brunastre sull'intera superfice.

Gambo: robusto 7-12 x 1-3 cm, cilindrico con base bulbosa, a maturitÓ midolloso, liscio o con screziature color ocra e poi rosate. Anello:  subito fugace, alle volte ridotto a resti fioccosi-cremosi sul gambo. Volva: membranosa, ampia e alta, a sacco irregolare, bianca, presto con superficie ocra, infine bruno rossastra, internamente a contatto con gambo o cuticula burroso-cremosa.

Carne: Compatta, consistente, bianca, al taglio vira parzialmente ad un delicato rosa-rossastro. Odore e Sapore marcatamente di patate e terra bagnata.

HabitatCresce da febbraio ad aprile, ipogea o semiipogea in terreni aridi e duri, anche ai bordi o al centro di strade in terra battuta, in habitat mediterraneo con querce da sughero (Quercus suber) e sempre con Cisto (Cistus salvifolius)  col quale, molto probabilmente, Ŕ simbionte. Cresce in Sicilia, numerosa, alle pendici dei monti Nebrodi, nel comune di Ficarra a basse quote. Rinvenuta da noi anche sui Peloritani di Messina (essiccata presso l'autore).

Microscopia:   spore crema-biancastre in massa, ellittiche, lisce, ialine e amiloidi, 10.2 - 13.4 x 5.7 - 6.8 Ám.

Q = 1.5 - 2.0 ; Me = 11.6 x 6.2 Ám ; Qe = 1.8.

Basidi claviformi, tetrasporici. Velo generale costituito da ife filamentose cilindriche di larghezza variabile da 3 a 10 Ám con terminali ingrossati, piriformi e sferociti pi¨ numerosi sulla superficie interna.

CommestibilitÓ: Considerata un commestibile eccellente in Spagna e Portogallo, regioni in cui cresce in abbondanza. Anche nella localitÓ siciliana del ritrovamento Ŕ per tradizione ricercata e consumata. Possiede un sapore di patata, leggermente terroso che ne consigliano la cottura in sughi, ma Ŕ gradita anche con cottura alla griglia. Attenzione alla confusione con Amanita proxima tossica.

Note:  Specie ad habitat caldo mediterraneo, precocemente primaverile, dalla crescita semiipogea, affiora in superficie solo a maturitÓ dopo aver lesionato il terreno in cui cresce.

Amanita ponderosa si distingue per il cappello bianco rosato, poi ocraceo o rosso mattone ed il velo generale membranoso ocraceo, internamente cremoso-burroso. Questa caratteristica cremositÓ l'avvicina ad Amanita ovoidea e A. proxima che tuttavia presentano cappello sempre bianco, lamelle bianche o crema solo a maturitÓ, anello pi¨ persistente e maggiore cremositÓ soprattutto al bordo del cappello e sul gambo.
Altra specie molto simile Ŕ Amanita curtipes di piccole dimensioni, cresce prevalentemente presso pini e non presenta viraggi evidenti a colorazioni ocra rosate. In particolare Amanita curtipes risulta separata con analisi filogenetica molecolare, possiede cappello fino a 6 cm, eccezionalmente 8 cm, volva pi¨ sottile e spore pi¨ cilindriche, con "Q" medio superiore a 2.

Amanita valens, giÓ inizialmente posta come forma di A. lepiotoides, dopo di A. curtipes ed infine di A. ponderosa, non si capisce cosa sia in effetti, certamente intermedia, possiede taglia ridotta e spore pi¨ lunghe.

Raccolte 2013 di F. Mondello

 

La fenditura provocata al terreno dal fungo in fase di crescita.

Basta sollevare il terreno per avere la .. bella sorpresa.

Altro ritrovamento presso una pianta di Cisto

Diversi stadi di crescita.

 

Altre raccolte precedenti

 

Ingrandisci Amanita ponderosa     

 

2005 - Nostra 1^ segnalazione in Sicilia di Amanita ponderosa

 

2006 - 2^ segnalazione con nostra collaborazione

 

1░ ritrovamento sui Peloritani di Amanita ponderosa

 

Chiavi Funghi
Agaricus
Ag. - Au.
Amanita
Armillaria
Ascomycetes
Boletus
Boletopsis-Battarrea
Cantharellaceae
Coprinus s.l.
Cortinarius
C- Clitocybe
D- Daldinia
E- Entoloma
F- Fistulina
G - Gyroporus
Helvella
H - Hygrophorus
Hypholoma
Inonotus
Lactarius
Leccinum
L- Limacella
Lycoperdon
Macrolepiota
M-Morchella
Mycena
Nyctalis
O-Oudemansiella
Phallus
Pholiota
Pleurotus
Polyporales
P - Psilocybe
Ramaria- R
Russula
Sclerodermatales
Suillus
S- Stropharia
T-Tricholoma
Volvariella
X-Xerocomus

 

Vedi le altre specie di Amanita

 


Cerca nel sito

Per cercare nella pagina utilizza il tasto "trova" del browser (CTRL+F)

 


Home Su Amanita caesarea Amanita muscaria Amanita pantherina Amanita phalloides Amanita ponderosa

Pagine viste dal 08/6/2014 

Privacy Policy

ę 2003-2017 F. Mondello. Tutti i diritti riservati.
E' vietato riprodurre foto e testi di questo sito senza autorizzazione.

Contatti