MICOLOGIAMESSINESE

Sparassis crispa

Precedente Home Successiva

Indice Funghi

 

 

Sparassis crispa  Wulfen (Fries), (1821).
Clavaria crispa Wulfen, (1781).

Basidiomycota, Agaricomycotina, Agaricomycetes, Polyporales, Sparassidaceae, Sparassis

 

Sparassis crispa  Sparassis crispa

Sparassis crispa

Sparassis crispa

 

Fungo di notevoli dimensioni, pu˛ raggiungere i 60 cm di diametro. Ha forma di cavolfiore o di cespo di insalata con tanti rametti appressati, a forma di foglia sinuosa, intrecciata, increspata. Di colore biancastro o giallognolo, in vecchiaia col bordo delle foglie pi¨ scuro.

Imenoforo: Indifferenziato, disposto su tutta la superficie delle ramificazioni.

Gambo: Tozzo e carnoso, bucherellato, fibroso, con una folta radichetta basale.

Carne: bianca, fibrosa, elastica. Odore leggero di resina e sapore di nocciole.

Habitat: Cresce isolata, in autunno, alla base dei tronchi di conifere, in particolare Pinus, o nelle loro vicinanze, con il gambo interrato, parassita delle radici.

CommestibilitÓ: Commestibile.

Microscopia: Basidi da cilindrici a clavati, tetrasporici, con giunti alla base, spore da biancastro a giallo pallide in massa, ellissoidi, con grossa guttula oleosa, 5-7 x 4,5-5,5 Ám.

Sparassis crispa

Spore Sparassis crispa 

Basidi Sparassis crispa

Basidi Sparassis crispa

Note: Sparassis crispa si distingue per la sua forma di Cavolfiore, formato da numerose foglioline sinuose, increspate, di colore giallino.

Simile: Sparassis laminosa che non ha i rami intrecciati e sinuosi ma a forma di ventaglio, meno numerosi ed Ŕ di dimensioni inferiori.

Grifola frondosa, anchessa a forma di cavolfiore, Ŕ formata da numerosissimi cappelli spatoliformi semicircolari di colore grigio-bruno.

 

 

Ultima modifica: 

Home SARCOSCYPHA Schizophyllum commune Sparassis crispa

 

Micologiamessinese.it

ę 2003-2024 F. Mondello. Tutti i diritti riservati.

E' vietato riprodurre foto e testi di questo sito senza autorizzazione.

Privacy Policy